Taverna Luciana

Pasta e patate con provola: la ricetta tradizionale campana che conquista tutti i palati

pasta e patate con provola

Pasta e patate con provola: la ricetta tradizionale campana che conquista tutti i palati

Pasta e patate con provola: la ricetta tradizionale campana che conquista tutti i palati

La pasta e patate con provola è un piatto tradizionale della cucina campana che combina due ingredienti semplici ma gustosi: patate e provola. 

La popolarità della pasta e patate con provola deriva anche dalla sua versatilità.
È un piatto che può essere adattato in base alle preferenze personali, consentendo di variare la consistenza, l’intensità del sapore e la quantità di formaggio utilizzato. Alcune persone preferiscono una consistenza più cremosa, mentre altre amano trovare piccoli pezzetti di patate intatte nella pasta. Allo stesso modo, è possibile regolare la quantità di provola per ottenere un sapore più delicato o più intenso.

Pasta patate e provola ha acquisito notorietà grazie ai ristoranti italiani presenti in diverse città internazionali e alla diffusione di ricette e programmi televisivi dedicati alla cucina italiana. 

Un piatto campano che ha conquistato i palati di molte persone grazie alla sua semplicità, versatilità e al sapore appagante dato dalla combinazione di patate morbide e formaggio filante. È diventato un classico della cucina italiana amato in tutto il mondo.

Ingredienti per preparare la pasta e patate con provola

Ecco la ricetta per preparare questo delizioso piatto:

  • pasta mista
  • patate medie
  • provola
  • cipolla
  • carote
  • lardo
  • sedano
  • parmigiano reggiano
  • olio d’oliva
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Prezzemolo fresco tritato (facoltativo)

Questi ingredienti sono sufficienti per preparare una deliziosa porzione di pasta e patate con provola. Puoi adattare le quantità in base al numero di persone che intendi servire o alle tue preferenze personali. 

Procedimento passo passo per una perfetta pasta e patate con provola

Ecco i passaggi per preparare la pasta e patate con provola:

  1. Inizia pelando le patate e tagliandole a dadini di dimensioni medie. Trita finemente la cipolla, il sedano e la carota. Sminuzza anche il lardo.
  2. In una pentola capiente, scalda l’olio d’oliva a fuoco medio e aggiungi il lardo lasciandolo scaldare per qualche minuto a fuoco lento. Dopodichè tuffa la cipolla tritata, il sedano e le carote. Fai soffriggere fino a quando diventano traslucidi e leggermente dorati.
  3. Aggiungi i dadini di patate nella pentola e mescola bene lasciando insaporire gli ingredienti. Lascia cuocere per alcuni minuti, finché le patate non iniziano a dorarsi leggermente.
  4. Versa acqua calda e aggiusta di pepe e sale. Riduci quindi il fuoco a medio-basso e lascia cuocere le patate con coperchio fino a quando diventano tenere e si sfaldano leggermente nel brodo. Ci vorranno circa 15-20 minuti.
  5. Versa la pasta mista aggiungi un altro po di acqua e porta il tutto a bollore. Lascia cuocere la pasta e aggiungi acqua di tanto in tanto. 
  6. Quando il tutto sarà cremoso e asciutto aggiungi alla pentola la provola o una scorza di formaggio 
  7. Mescola nuovamente per distribuire il formaggio in modo uniforme.
  8. Copri la pentola con un coperchio e lascia riposare per alcuni minuti, in modo che il calore residuo fonda il formaggio.
  9. Servi la pasta e patate con provola ben calda, spolverizzata con prezzemolo fresco tritato (se desideri)

Questa ricetta tradizionale campana è davvero gustosa e saziante. Spero che ti piaccia!

Varianti della ricetta: come personalizzare la pasta e patate con provola a seconda dei gusti

Ci sono molte varianti del piatto classico di pasta e patate che possono essere personalizzate con provola a seconda dei gusti. Ecco alcune idee:

  1. Pasta e patate con provola affumicata: Utilizza provola affumicata al posto della provola tradizionale per conferire un sapore affumicato al piatto. 
  2. Pasta e patate con provola piccante: Se ti piace il cibo piccante, aggiungi provola piccante a cubetti o grattugiata al piatto. Puoi utilizzare peperoncino o provola con peperoncino già incorporato per ottenere un tocco di piccantezza.
  3. Pasta e patate con provola e pancetta: Aggiungi pancetta croccante al piatto per un tocco extra di sapore. Puoi cuocere la pancetta a dadini finché non diventa croccante e poi aggiungerla alla pasta e alle patate insieme alla provola.

Ricorda che puoi adattare queste varianti alle tue preferenze personali regolando le quantità degli ingredienti e sperimentando con le proporzioni. Divertiti a creare la tua versione unica di pasta e patate con provola!

Potrebbe interessarti anche..

INFORMATIVA AI CLIENTI
ELENCO ALLERGENI ALIMENTARI

(ai sensi del Reg 1169/11 – D.

Lgs 109/92, 88/2009 e s.m.i.)
Gentile Cliente, gli alimenti in commercio spesso contengono degli ingredienti allergenici che possono provocare
reazioni violente nelle persone predisposte.
Sono evidenziati nell’elenco sottostante gli allergeni che potreste trovare in alcuni dei nostri alimenti.
Il personale è comunque a vostra disposizione, vi preghiamo di segnalarci eventuali allergie note.

Allergeni alimentari
1. Cereali contenenti glutine (cioè grano,segale, orzo, avena, farro, kamut o i loro ceppi ibridati) e prodotti derivati,
tranne:
a) sciroppi di glucosio a base di grano, incluso destrosio, e prodotti derivati, purchè il processo subito non aumenti il livello
di allergenicità valutato dall’EFSA per il prodotto di base dal quale sono derivati;
b) maltodestrine a base di grano e prodotti derivati, purchè il processo subito non aumenti il livello di allergenicità valutato
dall’EFSA per il prodotto di base dal quale sono derivati;
c) sciroppi di glucosio a base d’orzo;
d) cereali utilizzati per la fabbricazione di distillati o di alcol di origine agricola per liquori ed altre bevande alcoliche.
2. Crostacei e prodotti derivati.
3. Uova e prodotti derivati.
4. Pesce e prodotti derivati, tranne:
a) gelatina di pesce utilizzata come supporto per preparati di vitamine o carotenoidi;
b) gelatina o colla di pesce utilizzata come chiarificante nella birra e nel vino.
5. Arachidi e prodotti derivati.
6. Soia e prodotti derivati, tranne:
a) olio e grasso di soia raffinato e prodotti derivati, purchè il processo subito non aumenti il livello di allergenicita` valutato
dall’EFSA per il prodotto di base dal quale sono derivati;
b) tocoferoli misti naturali (E306), tocoferolo D-alfa naturale, tocoferolo acetato Dalfa naturale, tocoferolo succinato D-alfa
naturale a base di soia;
c) oli vegetali derivati da fitosteroli e fitosteroli esteri a base di soia;
d) estere di stanolo vegetale prodotto da steroli di olio vegetale a base di soia.
7. Latte e prodotti derivati, incluso lattosio, tranne:
a) siero di latte utilizzato per la fabbricazione di distillati o di alcol d’origine agricola per liquori ed altre bevande alcoliche;
b) lattitolo.
8. Frutta a guscio, cioè mandorle (Amygdalus communis L.), nocciole (Corylus avellana), noci comuni (Juglans regia),
noci di anacardi (Anacardium occidentale), noci di pecan (Carya illinoiesis (Wangenh) K. Koch), noci del Brasile
(Bertholletia excelsa), pistacchi (Pistacia vera), noci del Queensland (Macadamia ternifolia) e prodotti derivati,
tranne frutta a guscio utilizzata per la fabbricazione di distillati o di alcol etilico di origine agricola per liquori ed
altre bevande alcoliche.
9. Sedano e prodotti derivati.
10. Senape e prodotti derivati.
11. Semi di sesamo e prodotti derivati.
12. Anidride solforosa e solfiti in concentrazioni superiori a 10 mg/Kg o 10 mg/l espressi come SO2.
13. Lupini e prodotti derivati.
14. Molluschi e prodotti derivati.

INFORMATION FOR CLIENTS – LIST OF FOOD ALLERGENS

(Under Regulation 1169/11 – Legislative Decree 109/92, 88/2009, as amended)
Dear customer, the food on the market often contain allergenic ingredients that can cause
violent reactions in susceptible persons. They are shown in the list below the allergens that you
might find in some of our food. The staff are still available to you, please report any known allergies.
Food allergens
1. Cereals containing gluten (ie wheat, rye, barley, oats, spelled, kamut or their hybridised strains)
and products derivatives, except:
a) glucose syrups made from wheat, including dextrose, and related products, as long as the
process does not immediately increase the level of allergenicity assessed by the EFSA for the
relevant product from which they originated;
b) maltodextrin wheat based products and derivatives, as long as the process does not immediately
increase the level of allergenicity assessed by the EFSA for the relevant product from which they
originated;
c) glucose syrups based on barley;
d) cereals used for making distillates or alcohol of agricultural origin for spirit drinks and other
alcoholic beverages.
2. Crustaceans and products derivatives
3. Eggs and derivatives.
4. Fish and products thereof, except:
a) fish gelatine used as carrier for vitamin or carotenoid preparations;
b) gelatine or Isinglass used as fining agent in beer and wine.
5 Peanuts and products thereof.
6. Soybeans and products derivatives, except:
a) oil and fat soy and refined products, as long as the process does not immediately increase the
level of allergenicita` assessed by the EFSA for the relevant product from which they originated;
b) natural mixed tocopherols (E306), tocopherol D-alpha tocopherol, natural Dalfa natural, natural Dalpha tocopherol succinate from soybean;
c) vegetable oils derived phytosterols and phytosterol esters from soybean sources;
d) plant stanol ester produced from vegetable oil sterols from soybean.
7. Milk and milk products, including lactose, except:
a) whey used for making distillates or alcohol of agricultural origin for spirit drinks and other alcoholic
beverages;
b) lactitol.
8. Nuts, ie almonds (Amygdalus communis L.), hazelnuts (Corylus avellana), walnuts (Juglans
regia), cashew nuts (Anacardium occidentale), pecans (Carya illinoiesis (Wangenh) K. Koch) Brazil
nuts (Brazil nut), pistachios (Pistacia vera), Queensland nuts (Macadamia ternifolia) and products
thereof, except for nuts used for making distillates or ethyl alcohol of agricultural origin for spirit
drinks and other alcoholic beverages.
9. Celery and products derivatives
10. Mustard and products derivatives.
11. Sesame seeds and products derivatives
12. Sulphur dioxide and sulphites at concentrations above 10 mg / kg or 10 mg / liter
expressed as SO2.
13. Lupin and products derivatives.
14. Molluscs and products derivatives