Taverna Luciana

Pranzo domenicale napoletano: sapori e le tradizioni della cucina partenopea

pranzo domenicale napoletano

Pranzo domenicale napoletano: sapori e le tradizioni della cucina partenopea

Pranzo domenicale napoletano: sapori e le tradizioni della cucina partenopea

Napoli, città ricca di storia, arte e cultura, è anche famosa per la sua cucina autentica e saporita. Uno dei momenti più significativi per assaporare la tradizione culinaria partenopea è il pranzo domenicale.

Il pranzo domenicale napoletano è un momento speciale in cui la famiglia si appoggia intorno a una tavola per condividere un pasto abbondante e super gustoso. È caratterizzato da un’atmosfera conviviale e festosa.

Le famiglie si riuniscono per trascorrere del tempo insieme, condividendo racconti, risate e momenti di gioia. In questo giorno è comune che la tavola sia sempre abbondantemente apparecchiata, in modo che tutti possano mangiare a sazietà. 

E se è presente qualche ospite, questi vengono accolti calorosamente e trattati con grande premura, con la volontà di farli sentire parte della famiglia.

Caratteristiche e piatti tipici del pranzo domenicale napoletano

Ecco alcune caratteristiche e piatti tipici del pranzo domenicale napoletano.

Antipasti per stimolare il palato: Mozzarella di bufala campana, prosciutto crudo, salame, olive, e fritto (crocchè, zeppoline, mozzarella in carrozza etc..) sono solo alcuni dei gustosi ingredienti che fanno parte di questa prelibatezza.
La famosa caprese, con i suoi colori vivaci ei sapori freschi di pomodori, mozzarella e basilico, è un classico che non può mancare.

I primi piatti che conquistano: La pasta è l’indiscussa protagonista dei primi piatti napoletani.
Dalla semplicità della pasta al pomodoro alle combinazioni più elaborate come la pasta e patate, i manfredi con la ricotta, ogni boccone racconta la storia e la passione per la cucina di questa terra.
Uno dei piatti più amati è la pasta alla genovese, che richiede una lunga cottura per ottenere un sugo di cipolle caramellate e carne di manzo così ricco e saporito.

Secondi piatti che deliziano il palato: I secondi piatti napoletani offrono una vasta scelta di sapori. Dalla celebre parmigiana di melanzane, ai piatti base di carne come la braciola al sugo, polpette, baccalà fritto, trippa, e così via.

Contorni che completano l’esperienza: I contorni, sebbene spesso semplici, aggiungono un tocco di freschezza e contrasto ai piatti principali. Insalate miste, friarielli (broccoli tipici della zona) peperoni, e patate al forno sono solo alcune delle opzioni che accompagnano i sapori intensi dei piatti principali.

Dolci per concludere in dolcezza: Nessun pranzo domenicale napoletano è completo senza un dolce. La pasticceria napoletana vanta una vasta selezione di prelibatezze. Il babà, la sfogliatella e la pastiera sono solo alcune delle specialità che fanno onore a questa tradizione culinaria.

E per chiudere in bellezza, sua maestà il caffè! Preparato rigorosamente in mocha!

Sapori autentici della cucina napoletana

La cucina napoletana è celebre in tutto il mondo per i suoi sapori autentici, le ricette tramandate di generazione in generazione e l’amore per gli ingredienti freschi e di qualità. Caratterizzata da una combinazione unica di tradizioni mediterranee e influenze storiche, la cucina napoletana offre una varietà di piatti deliziosi che soddisfano ogni palato.

Sapori autentici che puoi gustare in un tipico pranzo domenicale!

Dove gustare un autentico pranzo domenicale napoletano

La Taverna Luciana è un luogo iconico per gustare un autentico pranzo domenicale napoletano.

Situata nel cuore di Napoli, questa taverna incarna le tradizioni culinarie della città e offre un’esperienza gastronomica unica. Alla Taverna Luciana, il pranzo domenicale è una festa per il palato. L’atmosfera accogliente e familiare ti farà sentire a casa, mentre ti immergi nei sapori autentici della cucina partenopea.

Per iniziare, potrai deliziarti con un’ampia selezione di antipasti, come la fritturina all’italiana, tipica napoletana,  ogni boccone sarà una delizia per il tuo palato. 

I primi piatti sono una vera e propria gioia per gli amanti della pasta. Avrai un’ampia scelta fra portate di terra o di mare. Potrai gustare i classici spaghetti al pomodoro, i manfredì al ragu e ricotta, spaghetti con lupini, e tanto altro ancora. Ogni piatto è preparato con cura e amore, utilizzando ingredienti freschi e di alta qualità.

I secondi piatti sono veri capolavori! Gamberi e calamari fritti, zuppa di cozze, grigliata di carne e tanto altro ancora. I contorni sono selezionati con cura per completare l’esperienza gastronomica.

Infine, per concludere in dolcezza, non potrai perderti i deliziosi dolci napoletani offerti dalla Taverna Luciana. P

Vieni subito in taverna per gustare tutte queste prelibatezze e condividere con gli vuoi il tuo pranzo domenicale!

Potrebbe interessarti anche..

INFORMATIVA AI CLIENTI
ELENCO ALLERGENI ALIMENTARI

(ai sensi del Reg 1169/11 – D.

Lgs 109/92, 88/2009 e s.m.i.)
Gentile Cliente, gli alimenti in commercio spesso contengono degli ingredienti allergenici che possono provocare
reazioni violente nelle persone predisposte.
Sono evidenziati nell’elenco sottostante gli allergeni che potreste trovare in alcuni dei nostri alimenti.
Il personale è comunque a vostra disposizione, vi preghiamo di segnalarci eventuali allergie note.

Allergeni alimentari
1. Cereali contenenti glutine (cioè grano,segale, orzo, avena, farro, kamut o i loro ceppi ibridati) e prodotti derivati,
tranne:
a) sciroppi di glucosio a base di grano, incluso destrosio, e prodotti derivati, purchè il processo subito non aumenti il livello
di allergenicità valutato dall’EFSA per il prodotto di base dal quale sono derivati;
b) maltodestrine a base di grano e prodotti derivati, purchè il processo subito non aumenti il livello di allergenicità valutato
dall’EFSA per il prodotto di base dal quale sono derivati;
c) sciroppi di glucosio a base d’orzo;
d) cereali utilizzati per la fabbricazione di distillati o di alcol di origine agricola per liquori ed altre bevande alcoliche.
2. Crostacei e prodotti derivati.
3. Uova e prodotti derivati.
4. Pesce e prodotti derivati, tranne:
a) gelatina di pesce utilizzata come supporto per preparati di vitamine o carotenoidi;
b) gelatina o colla di pesce utilizzata come chiarificante nella birra e nel vino.
5. Arachidi e prodotti derivati.
6. Soia e prodotti derivati, tranne:
a) olio e grasso di soia raffinato e prodotti derivati, purchè il processo subito non aumenti il livello di allergenicita` valutato
dall’EFSA per il prodotto di base dal quale sono derivati;
b) tocoferoli misti naturali (E306), tocoferolo D-alfa naturale, tocoferolo acetato Dalfa naturale, tocoferolo succinato D-alfa
naturale a base di soia;
c) oli vegetali derivati da fitosteroli e fitosteroli esteri a base di soia;
d) estere di stanolo vegetale prodotto da steroli di olio vegetale a base di soia.
7. Latte e prodotti derivati, incluso lattosio, tranne:
a) siero di latte utilizzato per la fabbricazione di distillati o di alcol d’origine agricola per liquori ed altre bevande alcoliche;
b) lattitolo.
8. Frutta a guscio, cioè mandorle (Amygdalus communis L.), nocciole (Corylus avellana), noci comuni (Juglans regia),
noci di anacardi (Anacardium occidentale), noci di pecan (Carya illinoiesis (Wangenh) K. Koch), noci del Brasile
(Bertholletia excelsa), pistacchi (Pistacia vera), noci del Queensland (Macadamia ternifolia) e prodotti derivati,
tranne frutta a guscio utilizzata per la fabbricazione di distillati o di alcol etilico di origine agricola per liquori ed
altre bevande alcoliche.
9. Sedano e prodotti derivati.
10. Senape e prodotti derivati.
11. Semi di sesamo e prodotti derivati.
12. Anidride solforosa e solfiti in concentrazioni superiori a 10 mg/Kg o 10 mg/l espressi come SO2.
13. Lupini e prodotti derivati.
14. Molluschi e prodotti derivati.

INFORMATION FOR CLIENTS – LIST OF FOOD ALLERGENS

(Under Regulation 1169/11 – Legislative Decree 109/92, 88/2009, as amended)
Dear customer, the food on the market often contain allergenic ingredients that can cause
violent reactions in susceptible persons. They are shown in the list below the allergens that you
might find in some of our food. The staff are still available to you, please report any known allergies.
Food allergens
1. Cereals containing gluten (ie wheat, rye, barley, oats, spelled, kamut or their hybridised strains)
and products derivatives, except:
a) glucose syrups made from wheat, including dextrose, and related products, as long as the
process does not immediately increase the level of allergenicity assessed by the EFSA for the
relevant product from which they originated;
b) maltodextrin wheat based products and derivatives, as long as the process does not immediately
increase the level of allergenicity assessed by the EFSA for the relevant product from which they
originated;
c) glucose syrups based on barley;
d) cereals used for making distillates or alcohol of agricultural origin for spirit drinks and other
alcoholic beverages.
2. Crustaceans and products derivatives
3. Eggs and derivatives.
4. Fish and products thereof, except:
a) fish gelatine used as carrier for vitamin or carotenoid preparations;
b) gelatine or Isinglass used as fining agent in beer and wine.
5 Peanuts and products thereof.
6. Soybeans and products derivatives, except:
a) oil and fat soy and refined products, as long as the process does not immediately increase the
level of allergenicita` assessed by the EFSA for the relevant product from which they originated;
b) natural mixed tocopherols (E306), tocopherol D-alpha tocopherol, natural Dalfa natural, natural Dalpha tocopherol succinate from soybean;
c) vegetable oils derived phytosterols and phytosterol esters from soybean sources;
d) plant stanol ester produced from vegetable oil sterols from soybean.
7. Milk and milk products, including lactose, except:
a) whey used for making distillates or alcohol of agricultural origin for spirit drinks and other alcoholic
beverages;
b) lactitol.
8. Nuts, ie almonds (Amygdalus communis L.), hazelnuts (Corylus avellana), walnuts (Juglans
regia), cashew nuts (Anacardium occidentale), pecans (Carya illinoiesis (Wangenh) K. Koch) Brazil
nuts (Brazil nut), pistachios (Pistacia vera), Queensland nuts (Macadamia ternifolia) and products
thereof, except for nuts used for making distillates or ethyl alcohol of agricultural origin for spirit
drinks and other alcoholic beverages.
9. Celery and products derivatives
10. Mustard and products derivatives.
11. Sesame seeds and products derivatives
12. Sulphur dioxide and sulphites at concentrations above 10 mg / kg or 10 mg / liter
expressed as SO2.
13. Lupin and products derivatives.
14. Molluscs and products derivatives